Ho notato che anche chi crede che tutto sia predestinato e che non si possa fare nulla per cambiarlo, guarda prima di attraversare la strada Stephen Hawking, fisico, matematico e cosmologo britannico

Gestione della Provincia: l’impietoso confronto con Bolzano

  • Gestione della Provincia: l’impietoso confronto con Bolzano

  • 27 luglio 2016 da 0 Commenti

A Piazza Dante, in questi giorni, è in corso la discussione della manovra finanziaria; da più parti è stata colta questa occasione per rimproverare alla classe dirigente l’attuale gestione dell’ente Provincia, uno stato delle cose che è ben lontano – come parti dell’opposizione hanno sottolineato – da quello dei colleghi in Provincia di Bolzano. “Di fronte a situazioni come queste i nodi vengono al pettine e la politica provinciale è costretta ad ammettere che rispetto al Sudtirolo siamo notevolmente – e pericolosamente – indietro, del resto trasciniamo ancora modelli e schemi gestionali che possono reggere il confronto solo in riferimento al deprimente quadro statale”, è il commento di Marco Omenigrandi Grossmann, Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche.

“Mentre Bolzano ha agganciato la ripresa e, anche come ente, è ormai uscita dalla crisi finanziaria che noi tutti conosciamo, la PAT stenta a far quadrare i propri conti, avendo infatti dichiarato che per l’anno venturo difficilmente riuscirà a pagare i fornitori e ad onorare gli impegni finanziari. In questo caso, così come nel settore turistico, in quello agrario o in parecchi altri, la nostra provincia si classifica sempre in posizione secondaria rispetto a Bolzano, evidentemente preferiamo sempre considerarci un’eccellenza paragonandoci alle sole altre Regioni.

Il nostro Movimento crede che il fattore cardine su cui fare perno per affrontare le sfide future sia l’attaccamento alla propria cultura e alla propria Terra: è necessaria una reale volontà di partecipare alla vita sociale e politica da parte della nostra popolazione, in questo modo riusciremo a distinguerci dal resto dello Stato italiano e confrontarci così di conseguenza con le realtà che invece primeggiano sulla scena europea e mondiale. D’altra parte, fintanto che la classe politica della nostra provincia continuerà a prendere come riferimento di qualità lo Stato italiano e proverà a giustificare a questi l’autonomia con non meglio definite specificità territoriali, continueremo – inevitabilmente – ad assistere all’aumento del divario già esistente tra le nostre realtà e il risultato sarà quello di allontanarci sempre di più da ciò che costituisce il legame col nostro passato e il ponte verso il futuro”, così conclude Marco Omenigrandi Grossmann, Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche.




Alt-Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo - Freiheitliche


Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>