Ho notato che anche chi crede che tutto sia predestinato e che non si possa fare nulla per cambiarlo, guarda prima di attraversare la strada Stephen Hawking, fisico, matematico e cosmologo britannico

Questione Brennero: il limite della demagogia

  • Questione Brennero: il limite della demagogia

  • 14 febbraio 2016 da 0 Commenti

A seguito della notizia del ripristino di una recinzione di confine al Brennero, la Giunta del GECT Euregio si incontrerà domani a Bolzano per cercare di convincere Roma e Vienna al varo di misure mirate. «Quando “la migliore autonomia del mondo” e la fantomatica “euroregione” mostrano impietosamente i loro limiti? Quando la realtà non è più interpretabile, quando nemmeno i più tendenziosi media al servizio della politica di governo riescono a celare o deformare la realtà», commenta Marco Grossmann, Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche.

«La barriera fisica che verrà ripristinata al confine di stato Austro-Italiano, oltre ad evidenziare la spaccatura del Tirolo, produrrà non un semplice fastidio al transito, ma costi per le attività commerciali e l’intensificarsi della presenza di migranti nella nostra regione, che sarà tra l’altro impossibilitata a gestire opportunamente l’effetto provocato da una scellerata politica europea in quanto territorio italiano. È quindi doveroso sottolineare “territorio italiano”, poiché nulla può la nostra spuntata “autonomia” e men che meno un semplice accordo transfrontaliero privo di identità giuridica.

All’inutilità di questi strumenti, ciò che avrebbe potuto mitigarne l’effetto sarebbe stato il riconoscimento della cittadinanza austriaca nei termini già trattati di doppia cittadinanza (vedi qui). Argomento snobbato dal Consiglio provinciale di Trento e per ora archiviato dalla maggioranza del Consiglio provinciale di Bolzano con la dichiarazione del Governatore Kompatscher, il quale teme che possa infastidire il governo di Roma. Per il Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche, ancora una volta l’unica soluzione a garanzia dei nostri diritti di popolo tirolese, rimane la costituzione di uno Stato libero», così conclude Marco Grossmann.




Alt-Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo - Freiheitliche


Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>