Ho notato che anche chi crede che tutto sia predestinato e che non si possa fare nulla per cambiarlo, guarda prima di attraversare la strada Stephen Hawking, fisico, matematico e cosmologo britannico

Sulla questione vaccini

  • Sulla questione vaccini

  • 17 giugno 2017 da 0 Commenti

Continua la polemica sollevata dalla scelta del Ministro della Salute Lorenzin di imporre l’obbligo della vaccinazione per l’accesso alla scuola per combattere il preoccupante calo della copertura vaccinale registrato negli ultimi anni. “Sebbene sia giusta la battaglia a difesa dei vaccini, riteniamo la posizione del Ministro Lorenzin eccessivamente drastica; imporre sanzioni fino a 7500€ così come il rischio della perdita della patria potestà non sembrano la strada migliore per combattere il clima di perenne disinformazione in materia”, è il commento di Michele Bella, Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche.

“Rispetto a queste misure adottate dal Ministro Lorenzin vediamo la mancanza di un’importante opera di informazione e sensibilizzazione sull’argomento. Imporre l’obbligazione vaccinale assieme a misure profondamente coercitive della libertà personale potrebbe infatti portare all’effetto contrario, ossia ad una maggiore sfiducia nei confronti delle Istituzioni che hanno pur sempre il compito di difendere la salute pubblica.

Ma questo non è il solo aspetto che ci suscita dubbi: è evidente che negli ultimi anni si è registrato un aumento delle malattie che, fino a pochi anni fa, si pensavano del tutto debellate. Questo fenomeno non dipende solo dal calo della copertura vaccinale della popolazione ma anche dalla presenza di diversi individui (richiedenti asilo, ma non solo) del tutto non vaccinati provenienti dai paesi del Terzo mondo. Il Ministero della Salute dovrebbe prendere misure altrettanto ferme anche rispetto a tutti i migranti che toccano (e hanno toccato) il suolo d’Europa: ne va della salute di tutti”, così conclude Michele Bella, Obmann del Movimento Nuovo Trentino Nuovo Tirolo – Freiheitliche.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>